Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

CANBERRA PROROGA
DI 1 MESE IL LOCKDOWN

CANBERRA PROROGA <BR> DI 1 MESE IL LOCKDOWN

Il confinamento della capitale australiana Canberra è stato prorogato oggi fino a metà ottobre dalle autorità sanitarie. I 400mila residenti sono ormai da un mese costretti a restare in casa, fatte salve ovviamente le esigenze primarie, dopo la scoperta di focolaio di Covid-19 legato alla variante Delta in città. Grazie alle misure di contenimento adottate, l’epidemia è stata tenuta sotto controllo e gha fatto registrare appena 252 casi attivi e 276 persone guarite.

VACCINAZIONI. Il capo del governo del territorio della Capitale Australiana, Andrew Barr, ha indicato che le autorità desiderano continuare a limitare la trasmissione del virus e vaccinare il maggior numero possibile di persone: “questo – ha affermato Barr - è il modo più sicuro di comportarci. Ciò consentirà di avere un Natale, una vacanza estiva e un anno 2022 senza rischi”. Al momento proprio la regione della capitale è quella con il più alto tasso di vaccinato in rapporto alla popolazione, il 53%. La scorsa settimana, i leader statali e federali hanno concordato una tabella di marcia nazionale per revocare le restrizioni e riaprire i confini quando il tasso di persone completamente vaccinate raggiungerà una soglia compresa tra il 70 e l'80% della popolazione. Dall'inizio della pandemia, l'Australia ha registrato più di 75.000 casi di Covid-19 che hanno ucciso più di 1.100 persone. (14 SET - deg)

 

(© 9Colonne - citare la fonte)