Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

PECHINO, IL COVID
FERMA LA MARATONA

PECHINO, IL COVID <BR> FERMA LA MARATONA

La maratona di Pechino in programma domenica prossima è stata rinviata a tempo indeterminato per prevenire ogni rischio di trasmissione di nuovi contagi di Covid-19 a cento giorni dalle Olimpiadi invernali, come hanno reso noto gli organizzatori dell’evento. Nelle ultime 24 ore, in Cina sono stati registrate 39 positività al nuovo coronavirus, per arginare il quale le autorità sanitarie adottano una politica di massimo rigore, che prevede l’immediato isolamento (anche forzato) di chi entra in contatto con l’agente patogeno. Circa 30mila corridori avrebbero dovuto prendere parte alla corsa in calendario il 31 ottobre.

Anche la maratona di Wuhan, che domenica scorsa avrebbe dovuto vedere la partecipazione di 26mila atleti nella città in cui il nuovo coronavirus è stato identificato per la prima volta alla fine del 2019, è stata annullata all'ultimo momento per gli stessi motivi.

Le Olimpiadi invernali di pechino inizieranno il 4 febbraio e le autorità cinesi stanno impegnandosi per prevenire ogni ipotesi che il Covid diventi un protagonista indesiderato della kermesse, effettuando massicci test sulla cittadinanza, costretta anche ad affrontare una serie di lockdown circoscritti ad eventuali aree di contagio. Il ministero della Salute ha annunciato domenica la sospensione dei viaggi organizzati interprovinciali in cinque regioni in cui sono stati rilevati nuovi casi, tra cui Pechino. Alcune città hanno anche sospeso i servizi di autobus e taxi. (25 OTT - deg)

(© 9Colonne - citare la fonte)