Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

ROMA, MELONI: DA CDX
TICKET AUTOREVOLISSIMO

ROMA, MELONI: DA CDX <BR> TICKET AUTOREVOLISSIMO

Il nodo del candidato a Roma è stato finalmente sciolto. Ma la formula del ticket Michetti- Matone (e Vittorio Sgarbi già designato alla Cultura) può apparire il compromesso tra chi non riusciva a decidere. Teme questo rischio? “Assolutamente no, anzi è proprio l'opposto: il ticket è un valore aggiunto che conferisce alla nostra proposta serietà e autorevolezza”. Così la leader di Fdi, Giorgia Meloni, risponde a una domanda postagli dal Tempo oggi in edicola. Per Meloni, “Il centrodestra lavora per vincere e ha scelto compattamente di sbloccare la candidatura a Roma proponendo i nomi di Enrico Michetti candidato sindaco e al suo fianco di Simonetta Matone pro-sindaco. Offriamo alla Capitale d'Italia un modello di concretezza e autorevolezza, diametralmente opposto a quello dell'incompetenza improvvisata che abbiamo visto dalla Raggi”. I due candidati, sottolinea la leader di Fdi, “hanno due curriculum importanti sia da un punto di vista amministrativo che giuridico e si distinguono per competenza. Enrico Michetti è uno dei principali avvocati amministrativisti d'Italia: è la persona che in questi anni i sindaci e gli amministratori hanno chiamato per risolvere i problemi. È cavaliere al merito, insegna all'università e ha la particolarità di avere una grande capacità empatica con i romani, che in queste settimane mi hanno sommersa di messaggi e email di stima e fiducia nei suoi confronti. Anche il curriculum di Simonetta Matone è straordinario: magistrato, una persona che ha una esperienza di lungo corso ed è conosciuta grazie alle presenze in tv, dove è chiamata perché considerata un'autorevole esperta e che si occupa anche dei temi che riguardano il sociale. E l'aumento del disagio sociale, che in questi anni è cresciuto purtroppo, rappresenta un'altra grande questione romana da affrontare”. I sondaggi avevano segnalato una scarsa conoscibilità dei candidati. Cosa avete in mente per superare questo handicap? “Venerdì mattina (domani, ndr) li presenteremo ufficialmente insieme agli alleati. Sono già conosciuti ma lavoreremo insieme, in campagna elettorale, per portarli in tutti i quartieri della Capitale e per far toccare con mano ai romani la loro autorevolezza ed esperienza. Parliamo anche di persone che sanno parlare con i cittadini, preparate e che hanno capacità comunicative importanti e soprattutto una visione molto chiara di Roma. La Capitale d'Italia è in assoluto una delle realtà più complesse da governare: servono persone che sanno esattamente cosa fare per far funzionare la macchina amministrativa e ridare a Roma la grandezza che merita”. Calenda, Raggi, Gualtieri. Chi prevede possa arrivare al ballottaggio dei tre sfidanti e chi il centrodestra deve temere di più? “Rispetto gli avversari ma non guardo alla sinistra: il centrodestra è compatto e ha tutte le carte in regola per vincere. Sono molto ottimista”. (PO / red)

(© 9Colonne - citare la fonte)