Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

L’UCRAINA NON OSPITERA'
L’EUROVISION 2023

L’UCRAINA NON OSPITERA' <br>L’EUROVISION 2023

L’Ucraina non ospiterà più l’Eurovision Song contest, nonostante la vittoria dell’ultima edizione da parte della Kalush Orchestra. "Il nostro coraggio impressiona il mondo, la nostra musica conquista l'Europa! L'Ucraina ospiterà l'Eurovision!" Era stato questo il proclama di Zelensky dopo il trionfo a Torino del gruppo ucraino. La città prescelta doveva essere Mariupol, ma la guerra, aggiunta alle malattie ed alla legge marziale, rendono impossibile ospitare un evento di tale portata. Anche l’idea di spostarsi verso altre città ucraine è stata evidentemente accantonata, dato che ormai è ufficiale che la competizione musicale più importante d’Europa si terrà in Gran Bretagna. L’annuncio è arrivato da Nadine Dorries, segretaria di Stato per il digitale, la cultura, i media e lo sport del governo di Johnson, ormai prossimo alle dimissioni. Per l’Ebu, l’organizzazione internazionale europea che associa gli operatori del settore della teleradiodiffusione del continente, non è più possibile concedere altre proroghe al presidente ucraino. L’organizzazione di uno degli eventi più seguiti al mondo non può più essere rimandata, e, per questo si è deciso di affidare l’organizzazione in capo ai britannici, secondi arrivati nella precedente edizione. Kiev è riuscito però a trovare un accordo, dato che lo show dovrà comunque contenere “richiami alla situazione ucraina". (Red – 26 lug)

(© 9Colonne - citare la fonte)